Servizi Amministratore di Condominio

Revisione Bilancio Condominiale

i Conti sono poco chiari e le spese a bilancio troppo eccessive?

Rilassati! Controllo io al posto tuo, scegli la revisione del bilancio condominiale.

Il mio Whatsapp

328 91 60 155

francesco-delia-home-1

Se hai dubbi sulla corretta redazione del bilancio condominiale oppure sulla ripartizione delle spese effettuata dall’Amministratore o semplicemente vuoi fugare i tuoi dubbi sulla bontà dei conti rappresentati nel consuntivo, con la revisione contabile del bilancio potrai ricevere una relazione scritta in risposta ai quesiti specifici da te richiesti.

  • GIUDIZIO SINTETICO del bilancio condominiale GRATUITO

    Inoltrami per email, il prima possibile, i documenti e gli allegati che hai ricevuto dal tuo amministratore per l’approvazione del bilancio condominiale annuale, li controllo gratuitamente e senza impegno, e riceverai prima della riunione un giudizio sintetico sul bilancio, evidenziando se necessario gli argomenti da approfondire o quelli sui quali ricevere chiarimenti dal tuo Amministratore.

    Attenzione: questa tipologia di servizio, seppure gratuita, deve essere utilizzata con responsabilità e buon senso perché ha un alto tasso di “rischio da revisione” in quanto la verifica non si basa su ispezioni documentali (controllo pezze giustificative, movimenti bancari etc) e non risponderà ai quesiti formulati dalla Committenza ma si limiterà ad una verifica di rispondenza parziale.

  • REVISIONE CONDOMINIALE con mandato singolo Condomino a partire da 80,00€/unità

    Se non hai la maggioranza per richiedere una revisione condominiale autorizzata dall’Assemblea, non preoccuparti, a partire da 80,00 euro per ogni unità immobiliare, effettuo un controllo accurato per tuo conto di tutta la documentazione condominiale necessaria – verbali, preventivi e consuntivi, delibere – verifico la ripartizione delle spese, eventuali voci di spese eccessive e/o non deliberate, versamenti effettuati ma anche tanto altro in base alle tue richieste. Inoltre su richiesta posso anche affiancarti in tutte le azioni più opportune a tutela dei tuoi interessi intervenendo anche presso l’Amministratore o in sede assembleare.
    Scopri il mio servizio di rappresentanza assembleare qui

  • REVISIONE CONDOMINIALE con mandato assembleare variabile in base ai quesiti richiesti

    Ricevuta la nomina a Revisore condominiale per mezzo delibera assembleare eseguo un’analisi approfondita degli argomenti specifici formulati dalla Committenza – generalmente la veridicità e correttezza del bilancio condominiale – e provvedo a rilasciare un giudizio scritto a garanzia della qualità del servizio svolto dall’Amministratore, con particolare attenzione a verificare la conformità del rendiconto alle disposizioni richieste dalla Legge e se l’elaborato è stato redatto in modo da rappresentare in modo esauriente tutti i fatti aventi – e non – rilevanza numeraria. Con un minimo impegno finanziario potrai dunque ottenere per iscritto un giudizio di merito sulla bontà del rendiconto condominiale.

    Ecco come funziona:

    1. Raccontami il tuo caso, ascolto le tue richieste per comprendere le tue aspettative;
    2. Definiamo insieme gli obiettivi e i quesiti, nonché gli argomenti che vuoi farmi verificare;
    3. Inoltrami via email i documenti che ti richiederò (bilancio consuntivo, verbale di assemblea, regolamento di condominio, e tutti i documenti che riterrò necessari) così da effettuare una verifica preventiva. In pochi giorni ti comunico se, a mio avviso, ci sono i presupposti per proseguire l’attività ispettiva o se i documenti contabili condominiali sono sufficienti a rappresentare in modo esauriente, e correttamente, i fatti amministrativi del tuo condominio;
    4. Sia nel caso fossero sufficienti che, al contrario, non lo fossero, non dovrai corrispondermi alcun compenso per l’attività svolta, inoltre avrai comunque un mio giudizio sul bilancio condominiale che potrai approfondire;
    5. Nel caso in cui non ti bastasse il mio giudizio sintetico, ti elaboro un preventivo “senza sorprese”, gratuito e senza impegno per tutta l’attività che svolgerò per tuo conto o per conto dell’Assemblea. Sarà mia premura informarti anche dei “rischi e dei limiti della revisione” (carenza documentale, modalità operativa etc..) nonché della metodologia di verifica utilizzata denominata “a campione”, in modo tale da farti comprendere concretamente quale potrà essere il risultato finale, inoltre desidero che sia chiaro sin da subito che non procederò ad alcuna RICOSTRUZIONE contabile, salvo espressamente richiesto, attività extra che verrà quantificata e concordata a parte.
      La ricostruzione contabile di bilanci di esercizi condominiali ordinari e/o straordinari è un’attività che svolgo con la collaborazione di altri Professionisti (tecnico contabile, fiscalista, giurista, architetto etc…) ognuno specializzato nella propria materia al fine di non lasciar nulla al caso ad una ricostruzione di mancate rendicontazioni.
    6. Ad accettazione preventivo provvedo nel minor tempo possibile ad effettuare tutte le verifiche necessarie al fine di elaborare la revisione condominiale fornendoti, a fine lavoro, un giudizio scritto di attendibilità del bilancio in risposta ai quesiti posti.
      Argomenti di revisione condominiale più comuni:
      • Rispondenza rendiconto condominiale alla normativa vigente;
      • Riconciliazione contabile;
      • Verifica patrimoniale, fondi, debiti, crediti;
      • Raffronto documentale entrate/uscite e libro cassa;
      • Controllo congruità ripartizione spese condominiali (scale, ascensori, lastrici solari ecc…);
      • Verifica esecuzione delibere assembleari;
      • Rispetto del Regolamento di condominio;
      • Il controllo incrociato sulle dichiarazioni fiscali: Certificazioni Uniche fornitori, Mod. 770 semplificato e codici tributo;
      • Verifica contrattualistica in essere: condizioni e clausole contrattuali, e congruità dei servizi;
      • Controllo dei versamenti delle ritenute e delle imposte;
      • Polizza globale fabbricati: condizioni di polizza e analisi coperture assicurative.

FAQ Revisione Condominiale

Processo sistematico di verifiche e controlli e relative evidenze per esaminare una valutazione, oggettiva rispetto ai criteri della verifica stessa, posto in essere da un soggetto terzo rispetto a chi ha redatto il rendiconto condominiale di carattere amministrativo, contabile, fiscale, contrattuale e gestionale. Detto processo ha l’obiettivo di verificare che quanto rappresentato nel rendiconto condominiale sia corrispondente o meno alla concreta realtà condominiale

fonte: www.registroitalianorevisori.it

La revisione contabile condominiale non è una RICOSTRUZIONE della contabilità condominiale bensì come già espresso nel paragrafo precedente è una verifica della contabilità condominiale.

è poter fare esprimere al revisore un giudizio circa l’attendibilità del rendiconto condominiale redatto dall’amministratore.

La revisione è necessaria quando i Condomini o il singolo Condomino hanno l’esigenza di sapere da professionisti autorevoli se il loro rendiconto è conforme alle disposizioni richieste dalla Legge e redatto in modo da rappresentare in modo esauriente il conto della gestione annuale.

Quindi la figura del revisore condominiale non è necessaria esclusivamente all’insorgenza di dubbi di irregolarità condominiale ma può generarsi anche per pura verifica della gestione.

Dunque l’attività di revisione condominiale è volta a tutelare i condòmini attribuendo loro maggiore coinvolgimento nella verifica dei conti condominiali attraverso la misura della loro congruità e fondatezza. Ciò non significa che possano essere rimessi in discussione i criteri di ripartizione delle quote condominiali ma l’attività di verifica può essere tesa a stabilire se vi siano margini per una azione risarcitoria qualora emergano fattispecie non conformi alla legge.

Il revisore condominiale è una figura professionale introdotta con la legge di riforma del condominio il quale, su incarico dell’assemblea condominiale, del gruppo di condomini ovvero del singolo condomino, si occupa di verificare tutta la gestione del condominio per uno o più anni contabili, allo scopo di stabilire l’aderenza alle leggi, regolamenti e regole tecniche dal punto di vista contabile, tecnico, amministrativo, fiscale e giuridico, con il proposito di tutelare i condomini in termini di esplicitezza e correttezza dei fatti amministratiti aventi, e non aventi, rilevanza numeraria.

Molte associazioni di categoria ritengono – a mio avviso a ragione – che un revisore non può che essere identificato tra gli amministratori professionisti che abbiano ottenuto una qualifica specifica e che sia in grado di agire con precisione e assoluto distacco professionale.

Premesso che la legge non stabilisce alcuna tariffa lasciando la questione alla libera contrattazione tra le parti, la revisione contabile condominiale può costare anche meno di quanto si pensi, ma per una precisa valutazione economica è necessaria un preventivo esame del rendiconto e l’oggetto del mandato di revisione.

Ad ogni modo, con un minimo di impegno finanziario è possibile ottenere per iscritto un giudizio di merito, riguardante il metodo di redazione della bozza di rendiconto consuntivo da approvare e il suo contenuto.

In linea di principio, il revisore condominiale non può essere nominato con lo scopo di rimettere in discussione i criteri di ripartizione – anche se sbagliati – adottati nei rendiconti già approvati dall’assemblea. Infatti, eventuali vizi nell’attribuzione dei criteri di ripartizione delle quote condominiali devono essere contestati impugnando le relative deliberazioni davanti al giudice entro il termine perentorio di 30 giorni: decorso tale termine, la deliberazione non è più impugnabile, ad eccezione tuttavia di delibere insanabilmente nulle e dunque impugnabili in qualsiasi tempo.

In questi casi l’attività del revisore non può che essere tesa ad ottenere il risarcimento del danno arrecato dall’amministratore al condomino attraverso un operato non conforme alla legge: in tal caso, a nulla rileverà il fatto che la delibera di approvazione del rendiconto consultivo non sia stata impugnata entro i termini previsti.

Si, poiché in condizioni ordinarie la figura del revisore può essere utile in chiave di controllo e monitoraggio dei fondi. Inoltre, il revisore può essere utile qualora si intendesse esercitare un particolare controllo, in funzione di garanzia, a favore sia dell’assemblea e sia dell’amministratore in caso di fondi costituiti per interventi straordinari.

Si, dietro specifico mandato dell’assemblea, di un gruppo di condomini ovvero anche del singolo condomino.

Per attivare il servizio di Revisione Bilancio Condominiale con le relative offerte o chiedere ulteriori informazioni

Iscriviti alla Newsletter

Resta aggiornato sulle mie iniziative e ricevi gratuitamente consigli su come risolvere i problemi Condominiali

Calcola Preventivo

Scopri in tempo reale il giusto costo per l'Amministrazione del tuo Condominio

Ci vuole meno di un minuto!

logo-web
Stima costi condominiali annuali:
Scopri subito la stima dei costi

Aspetta!

non abbandonare la mia pagina prima di esserti iscritto alla newsletter! Resta aggiornato sulle mie iniziative e ricevi gratuitamente consigli su come risolvere i problemi Condominiali

Iscriviti alla Newsletter

Resta aggiornato sulle mie iniziative e ricevi gratuitamente consigli su come risolvere i problemi Condominiali